Battista Marello, Sacerdote artista, di origini casertane, nato nel 1948, ha il suo studio nel centro storico di Caserta e il suo “pensatoio” al Belvedere di San Leucio, dove, alla cura del suo piccolo gregge, affianca un lavoro di ricerca sulle tematiche dell’arte sacra contemporanea, soprattutto come scultore.

 

All’iniziale contatto con gli ambienti artistici dell’area napoletana, si aggiunge la prolungata frequentazione dello studio romano di Pericle Fazzini, fino agli anni ’80. Le tappe più significative sono le mostre allo Studio Oggetto di Caserta, la partecipazione con Gallerie campane alle “Expo arte” di Bari, la trasmissione di Emanuela Falcetti “Un parroco artista”, Rai1 1990, la personale presso la Galleria San Fedele di Milano, dello stesso anno, la mostra “Don Battista Marello: Bilder Zeichnungen”, alla Galerie Jesse, Bielefeld (Germania), nel 1991. Inoltre la mostra “Apparizione”, dedicata e inaugurata da Giovanni Paolo II a Caserta, 1992, e il portale in bronzo per la chiesa di Valeggio di Verona, consacrata da Papa Benedetto XVI nel 2006, sono due degli accadimenti più rimarchevoli che hanno segnato sino ad ora il suo percorso artistico.

 

Tra le ultime significative opere vanno annoverate le porte bronzee per Cetara presso Amalfi, per la cattedrale ottocentesca di Caserta e quelle per il Duomo duecentesco di Caserta Vecchia, la Madonna della Salute ai piedi delle Dolomiti, la Colonna di Fuoco antistante la Cattedrale di Sessa Aurunca. Inoltre tra le realizzazioni di numerosi spazi liturgici, è da ricordare quella relativa al progetto nazionale prescelto della Conferenza Episcopale Italiana per la realizzazione di una nuova chiesa in Italia, anno 2007.

 

Si sono interessati al suo lavoro o hanno scritto di lui: Giorgio Agnisola, Franco Angeli, Mariano Apa, Enzo Battarra, Eugenio Battisti, Carmine Benincasa, Massimo Cacciari, Luciano Caprile, Eduardo Cicelyn, Vitaliano Corbi, Pericle Fazzini, Luigi Paolo Finizio, Carlo Ghidelli, Arcangelo Izzo, G.G. Lemaire, Gennaro Matino, Leo Strozzieri, Aldo Trione, Francesco Venezia, Marcello Venturoli ed altri.

 

Principali recenzioni su:

Next, Flash Art, Casabella, Domus, Luoghi dell’infinito, Agorà, Avvenire.